La parola in uno sguardo: videolettere per Vittorio Gassman

Beauty, Cinema

La parola è mercuriale, mutevole e relativa; fragile al punto di doversi difendere nel tempo per eternare, di contrabbando i suoi messaggi […]. La parola è al di sopra della semplice comunicazione, è un faticoso patto-sfida fra gli uomini.

Sono le parole di Vittorio Gassman in Lettere d’amore sulla Bellezza, un volume che raccoglie lo scambio epistolare con l’amico Giorgio Soavi. “Pazzo d’amore per la bellezza della parola“, così a sua volta Giorgio Soavi definisce l’amico Vittorio.

Durante il Festival delle Lettere a Milano è stato presentato il progetto Videolettere alla Bellezza, un’iniziativa realizzata dal festival con la preziosa collaborazione della famiglia Gassman. Le lettere di Vittorio Gassman, tratte dal volume Lettere d’amore sulla Bellezza, sono state fonte d’ispirazione per la realizzazione di cinque cortometraggi ad opera di giovani registi provenienti da diverse nazionalità: Oscar Collica (Italia), Serena Corvaglia (Italia), Alexander Taylor (Inghilterra), Michael Rittmannsberger (Austria), Ruth Paxton (Scozia).

Cinque diverse percezioni della parola, cinque diverse traduzioni della Bellezza in immagini.

A Zelda piace: la rielaborazione dello scambio epistolare in chiave moderna. La ricerca della Bellezza attraverso diverse forme d’espressione e diversi sguardi. La piacevole percezione del bello che oltrepassa la pura estetica.